Garantire trasparenza e sicurezza dei dati sensibili
29 Febbraio 2024

La fiducia è un elemento cruciale nelle relazioni tra le aziende e i propri clienti. Nel settore del contact center, questa rappresenta un vero e proprio asset attorno a cui costruire legami prosperi e duraturi. Una strategia per consolidare livello e valore di questo elemento, pertanto, partirà dal prendere a cuore la sicurezza dei dati, dal rispetto del GDPR e dall’attuazione di una comunicazione totalmente trasparente.

 

Perché e come garantire la sicurezza dei dati

La sicurezza dei dati è una priorità assoluta per qualsiasi contact center che desideri guadagnare e mantenere la fiducia dei clienti. Le informazioni personali e sensibili dei clienti devono essere trattate con perizia e massima riservatezza. Ecco perché è essenziale implementare misure di sicurezza adeguate a proteggere queste informazioni.

Alcune buone pratiche offrono un sufficiente livello di sicurezza:

  1. Crittografia dei dati: tutte le comunicazioni tra clienti e operatori vengono crittografate per impedire l’accesso non autorizzato alle informazioni.
  2. Protezione delle reti e dei sistemi: firewall, antivirus e altre soluzioni di sicurezza informatica proteggono i dati dagli attacchi esterni.
  3. Formazione dei dipendenti: sensibilizzare e formare il personale sulle migliori pratiche di sicurezza permette di prevenire minacce interne.
  4. Monitoraggio continuo: monitorare costantemente le attività consente di rilevare e affrontare tempestivamente eventuali anomalie o violazioni

 

Rispetto del GDPR e protezione della privacy

Il Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (GDPR) è una legislazione cruciale per la protezione della privacy dei clienti. Oltre che per dovere, le aziende che hanno a cuore il cliente si impegnano costantemente per rispettarlo e guadagnarne la fiducia. Giorno per giorno.

Le azioni base per garantire il rispetto del GDPR sono:

  1. Consenso informato: richiedere il consenso esplicito dei clienti per la raccolta e l’uso dei loro dati personali.
  2. Trasparenza: Informare i clienti su come verranno utilizzati i loro dati e offrire loro il controllo su tali informazioni.
  3. Accesso e cancellazione: consentire ai clienti di accedere ai propri dati e di richiederne la cancellazione quando lo desiderano.
  4. Sicurezza dei dati: implementare misure di sicurezza per proteggere i dati dei clienti da accessi non autorizzati o perdite.

Il cliente che percepisce che la sua privacy e i suoi dati sono tutelati in modo adeguato è più propenso a fornire informazioni che possono rendere il servizio e le interazioni più personali e adeguate alle esigenze reali.

 

Informare se si sta interagendo con una chatbot

In un’epoca in cui i sistemi automatizzati supportati dall’intelligenza artificiale divengono sempre più sofisticati e simulano una vera comunicazione umana, ci si domanda se sia o meno opportuno dichiarare fin dall’inizio se il cliente stia interagendo con un chatbot o un assistente virtuale.

Proprio nell’ottica di una comunicazione finalizzata a generare e mantenere fiducia, ci si sta indirizzando verso la scelta di una comunicazione quanto più trasparente possibile, che consenta al cliente di essere consapevole dell’identità del proprio interlocutore, di conoscere quali sono i limiti delle capacità della chatbot e di sapere che in ogni momento un essere umano può prendere il controllo dell’interazione.

 

Quali sono le azioni poste in atto da Numero Blu Servizi per garantire il rispetto dei dati sensibili e -in definitiva- una comunicazione trasparente a favore dei clienti finali…?

“Numero Blu Servizi è consapevole di quanto sia cruciale identificare e gestire in massima sicurezza i dati personali acquisiti durante l’attività di contatto con la clientela”, afferma l’avvocata Kathryn La Rocca – Legal & DPO Gruppo Numero Blu. “È per questo che l’azienda adotta una policy chiara ed esplicita sul tema, offrendo al contempo massima trasparenza sui processi di gestione e assegnazione delle singole responsabilità. In questo senso, azioni pertinenti quali l’adozione del registro delle attività di trattamento, le designazioni dei responsabili del trattamento, la messa in atto di misure di sicurezza tecnico-organizzative adeguate al rischio e la redazione di un corretto modello di consenso informato sono attuate in modo rigoroso e sistematico, nella più scrupolosa conformità con le normative di riferimento”.

Trend digitali nel customer service bancario

Trend digitali nel customer service bancario

Negli ultimi anni, il settore bancario ha subito una trasformazione digitale radicale, influenzando significativamente il modo in cui le banche interagiscono con i loro clienti. Questa evoluzione è particolarmente evidente nel customer service, dove le tecnologie...

leggi tutto
Trend digitali nel customer service bancario

Trend digitali nel customer service bancario

Negli ultimi anni, il settore bancario ha subito una trasformazione digitale radicale, influenzando significativamente il modo in cui le banche interagiscono con i loro clienti. Questa evoluzione è particolarmente evidente nel customer service, dove le tecnologie...

leggi tutto