Il nostro Numero Blu per aiutare le Onlus (e ridurre le emissioni di CO2)
22 Settembre 2022
Intervista a Valentina La Cava, responsabile divisione no profit di Numero Blu Servizi: «Oltre alla responsabilità sociale d’impresa, si può parlare anche di responsabilità sociale della persona. In un mondo in cui le emergenze e le situazioni di disagio sono varie e diversificate, ciascuno di noi è chiamato a prendersi cura dell’altro facendo la propria parte».

Le attività del terzo settore si sviluppano anche grazie al finanziamento tramite donazione di progetti specifici: uno dei canali privilegiati attraverso cui questi vengono illustrati e promossi a favore del pubblico è quello del contact center. Uno strumento che – se attuato con empatia, pacatezza e in modo mirato da professionisti del settore – consente di raggiungere il pubblico più sensibile con contenuti pertinenti, creando così un ponte tra la solidarietà dei potenziali donatori e una serie di progetti dal grande valore sociale e umanitario.

Dottoressa La Cava, quali sono le peculiarità di un servizio di contact center dedicato al supporto delle associazioni che operano nel mondo del No Profit?

Sicuramente un team dedicato di professionisti specializzati in fundraising. La squadra è composta da Supervisori, Team leader e Operatori preparati e coinvolti nella causa delle Organizzazioni No Profit che rappresentano con grande empatia e sensibilità verso il donatore, cercando di accogliere ogni sua richiesta informativa, ringraziandolo per quello che fa, coccolandolo e coinvolgendolo nei progetti. C’è da aggiungere che Numero Blu è partner di importanti Organizzazioni sin dal 2011 e costituisce ormai un punto di riferimento nel Terzo Settore, con un’esperienza consolidatasi in questi undici anni.

Quali caratteristiche personali e professionali sono richieste a un operatore impegnato in un servizio di contact center in ambito No Profit e quale formazione specifica riceve, rispetto agli operatori della vostra azienda occupati in altri ambiti?

La formazione gioca un ruolo chiave e per noi costituisce un asset fondamentale: è necessario infatti avere piena conoscenza non solo dei processi e dei sistemi interni ma anche delle campagne poste in atto dalle diverse organizzazioni. Un processo molto accurato che si arricchisce di continui momenti formativi, come i meeting di aggiornamento sulle campagne di raccolta fondi in atto. Gli incontri, che si svolgono con cadenza settimanale, vedono gli operatori coinvolti per seguire l’evoluzione e gli aggiornamenti delle diverse progettualità che l’organizzazione porta avanti e per confrontarsi sull’andamento delle campagne in atto. Un operatore attivo in questo settore, inoltre, deve presentare anche grande predisposizione personale, mostrandosi aperto, empatico e desideroso di conoscere nei dettagli la causa per cui sta prestando servizio.

In quale misura e con quali risultati un servizio di contact center riesce a supportare gli obiettivi di un’associazione No Profit?

Il rapporto che offriamo alle Organizzazioni No Profit è di vera e propria partnership ed è questo il vero supporto. Ci affianchiamo e contribuiamo fattivamente al raggiungimento degli obiettivi, pianificando con l’organizzazione le azioni strategiche più efficaci. Abbiamo a cuore ciò che facciamo perché ci sentiamo co-responsabili del raggiungimento degli obiettivi. In definitiva, “sposiamo” le cause che rappresentiamo: alla fine i numeri di crescita delle donazioni e quello delle organizzazioni che riusciamo a rappresentare, ci confermano che stiamo andando nella giusta direzione.

Tra gli altri ambiti del business, come è arrivata la vostra scelta di “specializzarsi” anche in un settore così particolare?

Numero Blu supporta da oltre undici anni il settore No Profit. Inizialmente la richiesta da parte di grandi clienti era per campagne di sostegno e fidelizzazione dei donatori, con la raccolta dei dati per la corresponsione di piccoli gadget, e si è progressivamente arricchita di contenuti nel corso dell’anno. L’acquisizione progressiva di nuove organizzazioni è avvenuta anche grazie alla reputazione che la società ha saputo costruirsi nel tempo nel settore No Profit nazionale. Un riconoscimento che proviene da numerosi clienti del settore che ci scelgono per l’affidabilità e la preparazione delle risorse dedicate alla causa e quindi al servizio. Il nostro “Human Touch” ci rende consapevoli che una raccolta fondi può migliorare la vita di molte persone. E ciò ci conferisce una grandissima motivazione.

In tema di Responsabilità Sociale, oltre all’impegno nel No Profit, mettete in atto altre attività o iniziative?

Il Gruppo Numero Blu ha deciso di abbracciare e condividere con i propri dipendenti e collaboratori un progetto legato alla sostenibilità e alla preservazione dell’ambiente. Il progetto si sviluppa in ottemperanza ai 17 Obiettivi definiti dall’Agenda ONU 2030 sottoscritta da 150 leader internazionali, volta allo sviluppo globale e promozione del benessere umano già in vigore dal 1° gennaio 2016.

Abbiamo deciso di aderire al goal numero 12 legato al consumo e produzioni responsabili, persuasi che è necessario adottare comportamenti che abbiano maggiore riguardo per gli esseri umani e l’ambiente. Abbiamo varato da un paio di anni un progetto da noi ribattezzato “Plastic Free” che ci vede in prima linea per eliminare e sostituire progressivamente le bottiglie di plastica, con la consegna di borracce personalizzate “Numero Blu” a ciascun dipendente. L’approvvigionamento d’acqua per i dipendenti è garantito da colonnine di distribuzione gratuite implementate in tutte le sedi.

Il nostro obiettivo annuale è ridurre le emissioni di CO2 di 48mila chilogrammi. Inoltre abbiamo supportato progetti di riforestazione che coinvolgono aree urbane nazionali e internazionali con la promozione dell’attività fisica da parte dei dipendenti.

Il ruolo della knowledge base nel contact center

Il ruolo della knowledge base nel contact center

Una knowledge base aggiornata e verificata ha sempre contribuito all’efficacia del lavoro del contact center, ma oggi gioca un ruolo ancora più cruciale e determinante per sfruttare con sicurezza le potenzialità dell’intelligenza artificiale. La gestione efficace...

leggi tutto
Il ruolo della knowledge base nel contact center

Il ruolo della knowledge base nel contact center

Una knowledge base aggiornata e verificata ha sempre contribuito all’efficacia del lavoro del contact center, ma oggi gioca un ruolo ancora più cruciale e determinante per sfruttare con sicurezza le potenzialità dell’intelligenza artificiale. La gestione efficace...

leggi tutto